Non sono più neopatentata già da un pezzo, ma continuo ad avere difficoltà nel fare i parcheggi.
Pure nel resto non è che sia tanto meglio...
Vedo che spesso parli di musica, quindi volevo chiederti quanto è importante per te, secondo te che cosa devi alla musica?
Anonimo

Cosa devo alla musica? Probabilmente qualche migliaia di euro per tutta la roba che ho scaricato illegalmente (come una vera ribelle!) invece di andarmi a comprare i CD.

Certi ricordi provocano disagio.

Comunque avevo più o meno 10 anni quando Gianluca Grignani cantava L’aiuola e io all’epoca ero piccola ed innocente, mica come questi ragazzini d’oggi, e davvero non ne comprendevo il significato, quindi me ne andavo in giro cantandola a squarciagola, pensando che fosse una cosa simpatica. Invece non è che sia proprio carino vedere una bimba coi codini che gioca con le bambole intonando "Ti raserò l’aiuola, quando ritorni da scuola…", praticamente apparivo già come una pervertita disadattata…

C'è un ragazzo qui su tumblr che dice di essere il tuo fidanzato, è vero?
Anonimo

Ah si? Evidentemente si è fidanzato con me senza dirmi nulla, è capitato anche a me di fare cose del genere quando avevo 8 anni!

Day42: la parte più happy della giornata è stata quando ho visto un piccolo capriolo che correva felice nei prati, ma non sono riuscita a fotografarlo, quindi ho deciso di mettere questa foto sapientemente ritoccata con la nuova app che ho scaricato (che è una cosa davvero fighissima, potevo anche mettermi una parrucca ma non volevo esagerare…) perché sembro quasi una ragazza seria che si sa truccare.
Poi la faccia da “bambina speciale” è quel che è…

Day42: la parte più happy della giornata è stata quando ho visto un piccolo capriolo che correva felice nei prati, ma non sono riuscita a fotografarlo, quindi ho deciso di mettere questa foto sapientemente ritoccata con la nuova app che ho scaricato (che è una cosa davvero fighissima, potevo anche mettermi una parrucca ma non volevo esagerare…) perché sembro quasi una ragazza seria che si sa truccare.

Poi la faccia da “bambina speciale” è quel che è…

Il dramma di Pasquetta

E’ da più di una settimana che amici vari mi stressano per organizzare qualcosa per Pasquetta, ma molto probabilmente pioverà, quindi io dico: inutile dannarsi, non si organizza un beneamato cavolo e se poi fa bello ci si vede dopo pranzo e si va a cazzeggiare da qualche parte tutti assieme. Ma a quanto pare questa mia idea di una Pasquetta molto easy non va bene agli altri, che si stanno organizzando per andare a fare una grigliata nei campi portandosi dietro mega ombrelli, coperte, gazebo, tavoli e tavolini, un intero set di pentole della Mondial Casa, super griglie, 50 chili di legna da ardere e magari anche un’intera casa.

Gesù non ti azzardare a resuscitare che davvero non è aria…